Crea sito
Centro di Documentazione
ALDO MORI
Via G. Galilei, 5 - 30026 Portogruaro - VE
Sezione staccata per il Veneto Orientale
dell' Istituto veneziano per la storia della Resistenza
e della società contemporanea
HomeChi siamoDove siamoStatutoil CentroProgrammaAttivitàEventiMessaggiDownloadLink
Giovani1 Giovani2

Spazio Giovani

Il Centro Mori dà il benvenuto ai giovani che si avvicinano all'associazione e chiede loro di collaborare attivamente, anche in modo occasionale. Come? In tanti modi:

  • con il racconto di un viaggio studio o di un soggiorno all'estero
  • inviando opinioni sul sito e sul blog e proponendo idee, critiche e suggerimenti
  • mandando materiali che ci servono, per es. foto da accompagnare ai testi
    SEGNALA QUESTO SITO AD UN AMICO
    Introduci l'e-mail del destinatario:
  • scrivendo di un libro che avete letto o di un film che vi è piaciuto
  • inviando la segnalazione del sito www.centromori.org a conoscenti ed amici

Si ringrazia sin d'ora chi vorrà partecipare alla nostra attività. Il nostro indirizzo di posta è

giaanbi@tiscali.it


Cinema

Grazie Dino
In occasione della scomparsa del grande regista D. Risi un ricordo che ne ripercorre la carriera e le opere e le modalità del suo ultimo saluto a tutti noi.     Vai >

FESTIVAL DI CANNES

Cannes 2008
Tutti i film premiati al Festival con una scheda riassuntiva.
Tutti i film in concorso.
Vai >

Guarda l'elenco e le foto dei film vincitori delle Palme d'Oro dal 2000 ad oggi

Ciao Sydney
La recente scomparsa, il 27 maggio 2008, del regista americano S. Pollack ripropone il valore della sua opera e di alcuni suoi film che qui vogliamo ricordare.     Vai >

Leone d'oro ad Ermanno Olmi
A Settembre la Mostra del Cinema di Venezia assegnerà il Leone d'oro alla carriera ad Ermanno Olmi, il regista che ha saputo raccontare con i suoi film la trasformazione sociale e antropologica del nostro Paese: il cambiamento che l' Italia del secondo dopoguerra deve affrontare sotto la violenta spinta dell'avanzare dell'industrializzazione.
    Vai >

I david di Donatello (gli Oscar italiani)
Sono stati assegnati poche settimane fa a Roma i premi David di Donatello. Gli Oscar italiani. Ha vinto La Ragazza del Lago di Molaioli.
Altri premi a "Giorni e Nuvole", "Caos calmo", i "Vicerè" e Parlami d'amore di Silvio Muccino che ha ottenuto il David giovani.

Cerchiamo giovani che ci mandino una recensione di quest'ultimo per inserirla assieme alle altre.

Leggi le schede del film che ha vinto e di quello di Soldini: "Giorni e nuvole".    Vai >

Tutta la vita davanti
di Paolo Virzì

Giovani laureati e no in preda ai meccanismi di una multinazionale che usa il massimo della tecnologia possibile e del potere mediatico per vendere prodotti inutili.    Vai >

FESTIVAL DI BERLINO

Gli 'orsi' berlinesi del 2008
La guerra nelle favelas di Rio, l'avidità del petroliere, l'ottimismo inglese e il documentario su Abu Ghraib. Un riepilogo delle giornate berlinesi.    Vai >

Dalle sezioni minori: le parole non dette, travolte dallo tsunami dell'animo
Nel testo si parla di due film presentati al recente Festival di Berlino.
Nel primo, The Wonderful Town, siamo in Thailandia dopo lo tsunami che ha violentemente devastato una città, lasciandovi solo desolazione, che regna sovrana sia tra gli oggetti che negli animi.
Nel secondo, Le spose di Allah, la regista israeliana cerca di capire le giovani donne che hanno cercato il martirio nella lotta contro Israele. Ora sono in carcere, separate dai figli, abbandonate dai mariti e tenute a distanza dalla famiglia.    Vai >

Il futuro non è scritto
È il titolo di un film su Joe Strummer, cantante dei Clash, prematuramente scomparso qualche anno fa, che sarà presente nelle sale italiane da fine Febbraio 2008. Meta ambiziosa del regista è quella di trasmettere allo spettatore la vitalità del punk.    Vai >

Quotidianità ed eroismo
La città di Firenze premia due cineaste, una palestinese ed una algerina. Djamila Sahraoui documenta invece la violenza del contrasto tra due generazioni di donne: quella moderna che si deve guardare dal radicalismo islamico e quella più anziana che dovette combattere duramente contro il colonialismo francese agli inizi degli anni 60.    Vai >

Hiroshima mon amour
È il titolo del lavoro di un grande: Alain Resnais. La Francia ne festeggia l'85simo compleanno e ne ricorda l'opera fortemente impegnata sui temi legati alla seconda guerra: la bomba atomica, i campi di concentramento, il colonialismo.    Vai >

Cantautori e film
LE CANZONI DIVENTANO FILM
L'articolo presenta una serie di proposte cinematografiche rivolte ai teen ager. Si tratta di film che si ispirano a canzoni che hanno accompagnato la gioventù dei padri dell'attuale generazione: da Bocca di rosa di De Andrè a Piccolo grande amore di Baglioni.    Vai >

Autismo e cinema
IL FILM DI S. BONNAIRE
Un film su un dramma familiare: la sorella della regista soffre di autismo ma i medici francesi non sanno diagnosticarlo e la mettono in un ospedale psichiatrico. La cura trasforma una persona piena di vita in un relitto ed ora si interviene per recuperare il possibile.   Vai >

La lista dei film dal 1942 al 1978 che meglio descrivono la realtà italiana
Centouno. Cento film e un Paese, l'Italia.
Una commissione di esperti ha dato dato i risultati di un progetto, realizzato in collaborazione con Cinecittà Holding, che prevedeva la scelta di 100 titoli di film italiani che ben illustrassero la storia del nostro paese.
Vai >

Pagine di diario dall'Est Europa

Zapamtite Vukovar
Vukovar, un luogo che a tanti anni di distanza fa ancora rabbrividire. Jessica ha voluto andarci... Vai >

Letteratura

I cannoni di Saramago
A 76 anni vince il Nobel e continua a scrivere con l'energia della gioventù creando metafore che "sono più potenti delle immagini di un film".
Tanti i temi toccati nell'intervista, dal riscatto di un continente, il Sud America, al senso dello scrivere inteso come sforzo di comprensione, dal bisogno dell'esercizio costante del dubbio al saper guardare "obliquamente" la realtà e molte altre cose ancora.    Vai >

Chi pensa al nostro 'sapere': Einaudi Boringhieri Bollati
Una breve storia di tre protagonisti di primo piano dell'editoria italiana.    Vai >

Nadine e le sue scelte
Nobel per la letteratura, la sudafricana bianca Nadine Gordimer, parla della responsabilità civile del suo ruolo e ricorda l'educazione ricevuta, che non le insegnava nulla sul paese in cui cresceva. Appassionata è la sua difesa del nuovo Sud Africa che, con tutti i suoi problemi, sta andando avanti ed ha bisogno di tempo.    Vai >

Sudafrica e riconciliazione col passato
Una fitta conversazione con Antije Krog, scrittrice bianca incaricata di seguire i lavori della speciale commissione istituita nel 1995, tre anni dopo il passaggio del potere politico dai bianchi ai neri, per far luce, attraverso i tremendi ricordi delle vittime e dei carnefici, su trent'anni di apartheid.
    Vai >

La letteratura è in pericolo o no?
Un articolo in cui si parla di Tzvetan Todorov e del suo interrogarsi sulla funzione della parola, ruolo consolatorio specialmente per chi soffre, ma per il filosofo anche importante se non indispensabile per vivere bene. La parola del libro consente di specchiarsi e di comprendere meglio ciò che anima le persone che ci circondano nella quotidianità.     Vai >

La rabbia di Chuck
Un'intervista a Chuck Palahniuk, scrittore americano contemporaneo che ha scritto libri molto amati dai giovani, anche qui in Italia. Chuck parla delle difficoltà del crescere, del problema di cercare il proprio posto nel mondo e delle sorprese poco piacevoli in cui ci si imbatte durante tale ricerca.    Vai >

La resistenza e il congedo di Patricia Verdugo
L'articolo ricorda la figura e l'opera di Patricia Verdugo che con la sua decina di libri ha messo a nudo, in tutta la sua crudeltà ed efferatezza, i crimini commessi nel suo paese durante i 17 anni della dittatura di Pinochet.    Vai >

Forza Doris
Il testo registra i contenuti di una chiacchierata con Doris Lessing, cui è stato assegnato lo scorso anno, all'età di 88 anni, il premio Nobel per la letteratura. L'autrice parla della sua lunga vita e del privilegio dello scrivere: un'attività che non ha padroni, che usa molto tempo per pensare e che aiuta a vedere e capire con più lucidità di altri i problemi che succede di dover risolvere. I sogni, gli anni giovanili, la relatività del concetto di anzianità sono altri temi affrontati.     Vai >

Viaggi, Erasmus,
soggiorni all'estero

Un viaggio nel Nord dell'Argentina
Chiara questa volta vola oltre oceano e va a scoprire l'Argentina. Con un'amica raggiunge Buenos Aires dove è ancora viva la memoria dei misfatti della dittatura.  Poi in auto le città, le proteste della popolazione, le Ande... le cascate di Iguassù. Ecco il suo diario di viaggio.    Vai >

Migliorare la lingua nella provincia inglese
Silvia (21), studentessa di lingue, per far fare il salto di qualità al suo inglese, accetta l'opportunità di un Erasmus. Partire non è facile, meno ancora l'inizio, poi...      Vai >

Da Budapest a Dubrovnik
Mattia vuole incontrare la storia e va a vedere le città ferite dalle recenti guerre nei Balcani: Belgrado, Sarajevo, Mostar.      Vai >

Scoprire le nostre città: le sorprese di Perugia
A Marta (25) piace scoprire le città italiane. Eccola a Perugia!      Vai >

Chiara a Stoccolma: il freddo, la neve, i musei
A Chiara, 32, il Nord piace. Dopo aver visto Helsinki e Oslo, eccola raggiungere la capitale della Svezia.    Vai >

La Berlino di Elisa
I tre mesi berlinesi di lavoro e studio di una 22enne che vuole imparare, conoscere, scoprire.    Vai >